I’m not here/this isn’t happening

Con questa crisi c’è gente che perde il lavoro ed è un dramma, umano, subumano e pure nel regno animale. Con questa crisi c’è un po’ di gente che non perde il lavoro e allora è un peccato, perché si spreca anche l’unico possibile risvolto positivo di un momento di vacche magre. Ovvero la possibilità di fare un po’ di selezione. Ma si sa, la meritocrazia non è di questo paese, forse nemmeno di questo mondo ma di certo non di questo paese.

Mi capita ancora, ogni santo giorno, di dovermi rivolgere a gente che proprio di lavorare non ne vuole sapere. E attenzione, non si sta parlando di: “ehi, oggi me la prendo tranquilla, magari faccio un po’ di meno che ieri mi sono scassato di rum e coca”, nel senso delle amate pistarelle bianche. No, si parla proprio di gente cui non va di fare un beneamato cazzo di nulla. Che mi piace (non è vero) immaginare in posizione fetale nascosta sotto la scrivania, mentre tenta, con successo peraltro, di rendersi invisibile a chiunque. Lì nel suo piccolo mondo fatto di legno compresso da due lire e succhi di frutta per la sopravvivenza, il tizio passa le sue amabili ore. Magari mirando con sognato trasporto alle gonne delle colleghe bruttarelle ultraquarantenni che sfilano a fianco discutendo del valore morale ed educativo di Grey’s Anatomy.

Perché diciamolo, è sufficiente una mezza manciata di sinapsi attive, qualche neurone in circolo e poco altro, per riuscire a non fare un cazzo tutto il giorno senza che il resto del mondo se ne accorga per davvero. Probabilmente lo sforzo è anche inferiore rispetto al non fare nulla di nulla. Per intenderci: se ti mando cinque email relative a cinque differenti lavori/ordini/fatti-simili e riesci a non rispondere mai, nel giro di giorni interi, a nessuna di queste… perché sei lì e perché qualcuno ti sta pagando? Da mesi oltretutto. Da mesi, forse anni, riuscire a estorcerti una consegna o una risposta o almeno il rispetto lontano e vago di una data che tu stesso hai suggerito è al di là delle mie più rosee aspettative sulla vita. Eppure non ti si chiede molto, anzi: dato che evidentemente sei un mezzo cretino, ti si chiede proprio poco. Potresti zittirmi rispondendo in maniera confusa, imprecisa e dozzinale almeno a un paio delle missive di cui sopra. Così, per lasciar intendere che in effetti ci stai provando.

Invece sai che c’è? Invece devi solo morire e noi si deve solo credere in questa bella crisi.

Lascia un commento

Archiviato in Ucciditi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...